Cancelliamo l’acquisto degli F35

BONELLI: USARE QUELLE RISORSE PER INTERVENIRE SUL PRECARIATO

I caccia bombardieri F-35 sono diventati dibattito per l’opinione pubblica al punto che il ministro per la Difesa Giampaolo di Paola, dopo aver ribadito più volte di non voler rinunciare al programma di acquisto degli aerei da guerra, ha alla fine accettato una riduzione delle spese.

L’Italia, nonostante il periodo di crisi e le difficoltà economiche legate anche al bilancio e al debito pubblico, si era impegnata a comprare ben 131 caccia Joint Striker per la modica cifra di 15 miliardi di euro.

Ora il ministro della Difesa annuncia che gli aerei saranno ridotti di 40 unità e che sarà ridotto il personale militare e civile per dedicare il 50 per cento del bilancio del ministero (lo 0,9 per cento del Pil). “La ricetta proposta dal Ministro della Difesa Di Paola è meno stipendi e più armi.

Quella annunciata dal ministro infatti non è un taglio alla spesa militare italiana ma una semplice rimodulazione che consentirà al ministero della Difesa di proseguire negli investimenti per l’acquisto sistemi d’arma”.

Lo dichiara il presidente nazionale die Verdi Angelo Bonelli che aggiunge: “L’annuncio del taglio di soli 40 F-35 non è sufficiente. Va cancellato tutto il programma degli F-35 che oltre ad essere costosissimi (si parla di oltre 120 milioni ad aereo) provocano dubbi da parte anche del Pentagono”.

C’è poi da chiedersi cosa ne sarà degli altri imponenti acquisti militari decisi dal ministero (caccia Eurogìfighter, elicotteri, sommergibili e navi da guerra), quasi l’Italia debba accelerare un riarmo per partecipare a nuove guerre.

Eppure le priorità sono ben altre per il nostro Paese, in particolar modo garantire servizi e prestazioni sociali in un contesto di rigore finanziario e di rientro dal deficit e dall’enorme debito pubblico accumulato nei decenni.

“Con un giovane italiano su tre disoccupato l’ultima cosa che l’Italia può permettersi di fare è acquistare cacciabombardieri – conclude Bonelli. Servono risorse per intervenire sul precariato: non si possono buttare miliardi su miliardi per acquistare armi”.

LEGGI IL DOSSIER “GLI INTOCCABILI – LA SUPER CASTA DEGLI ARMAMENTI”

da www.verdi.it

About Bortolini