COMUNICATO STAMPA

“POSITIVA LA DECISIONE DI SOTTOPORRE LA CISPADANA

A VALUTAZIONE DI IMPATTO ECONOMICO, AMBIENTALE E SOCIALE”

LO DICHIARANO I PORTAVOCE REGIONALI DI EUROPA VERDE

SILVIA ZAMBONI E PAOLO GALLETTI

“La decisione della Giunta Bonaccini di sottoporre il progetto della Cispadana a valutazione di impatto economico, ambientale e sociale prima dell’apertura dei cantieri è per i Verdi – Europa Verde una buona notizia. Una valutazione condotta scientificamente non potrà infatti che confermare i limiti e la negatività di questa infrastruttura – storicamente avversata dai Verdi di Modena e dell’Emilia Romagna – che oggi più che mai appare contraria ad una pianificazione del sistema dei trasporti e della  mobilità regionale coerente con l’emergenza climatica, che impone di anteporre la “cura del ferro”, ovvero le infrastrutture ferroviarie, a quelle stradali e autostradali per ridurre le emissioni climalteranti”.

Lo dichiarano Silvia Zamboni e Paolo Galletti, co-portavoce dei Verdi – Europa Verde dell’Emilia Romagna.

“E’ un secondo buon risultato che otteniamo come Verdi – Europa Verde alla vigilia delle regionali del 26 gennaio, che ci vedranno schierati nella coalizione di centrosinistra che sostiene il candidato presidente Stefano Bonaccini. L’altro obiettivo centrato è l’attuale parcheggio su un binario morto del Prit 2020-2025, rispetto al quale avevamo depositato in Regione parecchie osservazioni negative e proposte alternative a favore della mobilità sostenibile. È infatti ormai chiaro che non ci sono più i tempi tecnici per approvare il Prit in questa legislatura.

Se alle regionali di gennaio raccoglieremo un numero congruo di voti, li investiremo per proseguire ad impegnarci a favore di una svolta sostenibile della rete dei trasporti pubblici e privati dell’Emilia Romagna coerente con l’emergenza climatica e la lotta all’inquinamento atmosferico nella nostra regione, che vanta purtroppo un tasso record di decessi collegabili alla concentrazione di polveri sottili nell’aria che respiriamo. Anche per questo venerdì 29 novembre i Verdi – Europa Verde scenderanno nelle piazze della regione in occasione dello sciopero globale per il clima”.

Bologna, 26 novembre 2019

Silvia Zamboni e Paolo Galletti,

co-portavoce Verdi-Europa Verde Emilia Romagna


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.