DEPURATORI E BALNEAZIONE

Comunicato stampa Sul tema della depurazione e dei divieti di balneazione di questi giorni i Verdi propongono: separazione delle acque di fogna dalle acque chiare, rete di depuratori per la fitodepurazione, invarianza idraulica per le ristrutturazioni ed i nuovi insediamenti, de-cementificazione del territorio. Limiti ed errori nella gestione di Hera Leggi tutto…

I verdi contro la nuova legge urbanistica regionale

La nuova proposta di legge che travolge il buon governo del territorio, antico patrimonio della Regione Emilia Romagna non è nel programma con cui si è stretta l’alleanza di Centrosinistra per le elezioni del 2014 e non è nel programma di mandato della Giunta regionale . Si tratta di una Leggi tutto…

Verdi in piazza Maggiore a Bologna in occasione del G7 ambiente

I verdi in piazza maggiore a Bologna in giugno in occasione del G7 Ambiente con un flash Mob informativo I Verdi contestano il G7 sull’ambiente : nessun bollino verde al Governo italiano ma nemmeno alla Regione Emilia Romagna ed al Sindaco di Bologna Oggi i Verdi dell’Emilia Romagna in piazza Leggi tutto…

Inceneritore di Coriano (RN): Eliminare i conferimenti impropri di rifiuti speciali

“E’ necessario eliminare i conferimenti impropri di rifiuti speciali all’inceneritore di Coriano, se vogliamo evitare che si ripeta l’allarmante fuoriuscita della nube di fumo rosa dal camino dell’impianto del 19 maggio scorso.” Questo il commento della consigliera regionale dei Verdi Gabriella Meo durante la discussione in aula della sua interrogazione Leggi tutto…

Ausl unica della Romagna, un no con tante motivazioni

La politica dei tagli lineari anche nel campo sanitario purtroppo ha portato al compimento di scelte gestionali ed organizzative discutibili. Una di queste scelte molto discussa è stata la nascita dell’Ausl unica della Romagna. Leggiamo alcuni stralci dell’intervento svolto ieri in aula dalla consigliera dei Verdi in regione Gabriella Meo Leggi tutto…

Asl unica Romagna: Salvaguardare ospedale a Lugo

“La Ausl di Ravenna ha già effettuato negli ultimi anni numerose e dolorose razionalizzazioni come la chiusura di piccoli ospedali, nonché l’accentramento di funzioni specialistiche presso l’ospedale del capoluogo. Proseguire in questa logica accentratrice significherebbe sguarnire ulteriormente l’ospedale di Lugo andando a chiudere i reparti di cardiologia e pediatria, ridimensionando ortopedia Leggi tutto…