La vittoria di Serre

Pubblicato da Alessandro Ronchi il

Vittoria a Serre. La discarica non si farà a ridosso dell’oasi protetta, che avrebbe dovuto accogliere 700 mila tonnellate di rifiuti, ma a Macchia Soprana, sempre nel territorio comunale di Serre. “Già da domani inizieranno nel sito i lavori di adeguamento necessari”, recitava ieri sera la nota di Palazzo Chigi.

Unico neo, come sottolinea il ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio che ha lavorato con i suoi tecnici per sbrogliare la matassa e per giungere al risultato “molto positivo”, è che dal primo luglio, riferisce Pecoraro, l’orientamento del governo è che se non fossero “utilizzabili altre aree si possa pensare a un sito provvisorio in Valle Masseria”.

Per il momento comunque è fatta. “La relazione inviata dal ministero dell’Ambiente nella serata del 13 maggio – recita ancora la nota del governo – ha consentito di individuare nel sito di Macchia Soprana l’unica discarica da realizzare nel territorio del Comune stesso, proseguendo nel percorso di bonifica e di lotta al degrado avviato dal Governo e affidato al Commissario straordinario Guido Bertolaso”.

“Modalità di realizzazione della discarica e relativa quantità di rifiuti – dice ancora il comunicato – da conferire sono contenuti in un’ordinanza specifica della Presidenza del Consiglio alla cui stesura hanno lavorato i tecnici del Dipartimento per la Protezione Civile e del Dipartimento per lo Sviluppo Territoriale”.

Pecoraro ribadisce la necessità di fare in fretta: “Si lavori subito all’allestimento della discarica e si tolgano i rifiuti dalle strade”.

Categorie: Generale