Abbattimenti volpi: “La Regione commissari le Province sui piani di controllo”

Pubblicato da Bortolini il

“Dopo l’annullamento da parte del TAR del piano di controllo della volpe della Provincia di Reggio Emilia, la Regione dovrebbe sospendere tutti gli abbattimenti delle volpi in Emilia-Romagna perché gli stessi motivi di illegittimità sussistono anche per i piani delle altre Province.”

Con queste parole la consigliera regionale dei Verdi Gabriella Meo commenta la sentenza di merito del TAR di Parma che ha accolto il ricorso presentato da L.A.C., Associazione vittime della Caccia e Animal Liberation, annullando la Delibera di Giunta provinciale con cui si approvava il piano quinquennale di controllo della specie “volpe”, e ha condannato la Provincia, gli ATC n. 1, 3 e 4 di Reggio Emilia e le associazioni Federcaccia e Arci Caccia al pagamento delle spese legali.

“La sentenza è stata chiara – spiega la consigliera Meo – per il TAR, infatti, né il provvedimento impugnato né il correlato parere dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, organo tecnico dello Stato) si soffermano in alcun modo sulla eventuale possibilità di utilizzare mezzi di controllo ecologici della specie considerata ovvero sulle ragioni della non praticabilità di detti mezzi alternativi, come richiede esplicitamente la legge nazionale.”

“In parole povere – continua Meo – gli abbattimenti selettivi possono essere autorizzati soltanto eccezionalmente a fronte di gravi danni alle produzioni agricole e zootecniche e solo dopo che si sia verificata l’inefficacia dei metodi di controllo ecologici. Le Province invece hanno l’abitudine di utilizzare gli abbattimenti come un metodo ordinario, senza aver nemmeno provato i mezzi ecologici e a fronte di danni all’agricoltura che non superano le poche centinaia di euro in tutta la regione.”

“Torno quindi a ribadire – conclude l’esponente ecologista – la mia richiesta alla Regione di sospendere tutti i piani di controllo della volpe, prima che a farlo sia comunque la giustizia amministrativa per manifesta illegittimità.”

 


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.