Carceri condanna UE: E’ ora di cambiare sistema

Pubblicato da segreteria il

Sulla condanna dell’Italia da parte della Corte europea dei diritti umani per la disumana situazione delle carceri, interviene la consigliera regionale dei Verdi Gabriella Meo :

“Come Gruppo assembleare regionale, in seguito alle nostre visite agli Istituti carcerari presenti sul territorio emiliano-romagnolo, avevamo denunciato già  da tempo il gravoso problema del sovraffollamento carcerario, che coinvolge anche strutture della nostra regione.”

“Per contrastare il fenomeno del sovraffollamento negli Istituti detentivi e delle condizioni di degrado in cui vivono i detenuti è necessario cambiare il sistema con la revisione e con l’abrogazione delle leggi che sono la causa primaria di tale fenomeno. Il primo passo è necessariamente quello di modificare i percorsi rieducativi per i soggetti responsabili di reati minori che, a differenza di quel che accade oggi, dovrebbero avvenire senza la detenzione in carcere.”

“Per fare ciò ““ conclude Meo ““ è necessario investire risorse, come già  è accaduto in passato, per strutturare un reale percorso lavorativo alternativo alla detenzione, utile a creare le condizioni per il reinserimento di tali soggetti nella società , percorsi che hanno già  dimostrato una indiscutibile efficacia.”

Categorie: Giustizia

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.