Il cambiamento climatico bussa alla nostra porta :che fare?

A cura della Federazione dei Verdi www.verdi.it vwww.verdiemiliaromagna.org facebook Verdi Provincia Bologna Bologna, sabato 21 ottobre, ore 10:30 Incontro aperto al pubblico Centro Costa, Via Azzo Gardino 44 (zona Porta Lame, bus 33 dalla stazione centrale) IL CAMBIAMENTO CLIMATICO BUSSA ALLA NOSTRA PORTA, CHE FARE? Strategie energetiche, piani di adattamento, Leggi tutto…

Le corsie preferenziali aperte ai motorini a Bologna

Verdi Bologna Un grave danno alla salute dei cittadini aprire le preferenziali ai motorini Già in campagna elettorale sia i cinque stelle che coalizione civica avevano auspicato l’apertura delle preferenziali ai motorini. Oggi la giunta Merola , che si è’ volutamente privata della presenza dei verdi, apre alcune preferenziali ai Leggi tutto…

I verdi contro la nuova legge urbanistica regionale

La nuova proposta di legge che travolge il buon governo del territorio, antico patrimonio della Regione Emilia Romagna non è nel programma con cui si è stretta l’alleanza di Centrosinistra per le elezioni del 2014 e non è nel programma di mandato della Giunta regionale . Si tratta di una Leggi tutto…

Verdi in piazza Maggiore a Bologna in occasione del G7 ambiente

I verdi in piazza maggiore a Bologna in giugno in occasione del G7 Ambiente con un flash Mob informativo I Verdi contestano il G7 sull’ambiente : nessun bollino verde al Governo italiano ma nemmeno alla Regione Emilia Romagna ed al Sindaco di Bologna Oggi i Verdi dell’Emilia Romagna in piazza Leggi tutto…

Un pensiero verde per un’azione sociale e politica efficace

incontro a Bologna su enciclica Laudato Si’ con esponenti di diverse religioni per costruire un pensiero verde Mercoledì 30 settembre ore 21 centro costa , via Azzo Gardino,44, Bologna incontro su enciclica Laudato si’, per la cura della casa comune con don Arrigo Chieregatti, parroco, direttore rivista interculture Thupten Tharpa Leggi tutto…

Regione: si alla centrale di Russi

di Gianluca Baldrati dal quotidiano TERRA del 7 aprile 2011)

Il 28 marzo scorso, dopo un lungo e travagliato percorso, la centrale a biomasse da 30 MW elettrici proposta da Powercrop a Russi/Boncellino è arrivata in Giunta Regionale. Già si sapeva che la Regione avrebbe approvato questa centrale, fortemente voluta dal PD, anche perché, si sa, quando gli ex-DS e Margherita sono chiamati a serrare i ranghi, difficilmente disobbediscono. Quello che, però, tutti attendevano, era il voto dei tre Assessori regionali in quota a IdV, SEL e Federazione della Sinistra. I tre partiti avevano sempre cercato di tenere una posizione defilata, ma quando la battaglia contro la centrale è diventata uno degli argomenti principali della politica nella provincia di Ravenna e quando ormai anche la destra aveva fatto dell’opposizione alla centrale un’arma della propria propaganda elettorale, non hanno più potuto nascondersi. (altro…)